L'ABA - Applied Behavior Analysis
L’Analisi Comportamentale Applicata - Applied Behavior Analysis - (ABA) è l’area finalizzata ad applicare i principi della scienza dell’Analisi del Comportamento.

Le ricerche condotte in letteratura e la recente Linea Guida 21 (Linea Guida per il trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti emanata dall’Istituto Superiore di Sanità nel 2011) hanno riconosciuto l’ABA come l’intervento più efficace nel migliorare le abilità intellettive (QI), linguistiche e comunicative e nello sviluppare comportamenti adattativi nei bambini con autismo.

Diverse ricerche e meta-analisi mettono in evidenza come l’Analisi del Comportamento sia efficace nel promuovere miglioramenti significativi nel comportamento di bambini, ragazzi, adulti con autismo (Unumb, 2013, Hagopian & Hardesty, 2014). In America, la maggior parte degli Stati consiglia interventi basati sull’Analisi Comportamentale Applicata  e li propone come “treatment as usual” (Keenan, Dillenburger, Röttgers, Dounavi, Jónsdóttir, Moderato, Schenk, Virués-Ortega, Roll-Pettersson, Martin,   2014), in Europa, purtroppo, ancora fatica a diffondersi questa cultura dell’Analisi del Comportamento, nonostante le ricerche dimostrino come interventi basati solo sull’ABA diano risultati migliori rispetto a interventi eclettici (Howlin, 2003, Howard, Sparkmann, Cohen, Green, Stanislaw, 2005).

Le ricerche dimostrano correlazioni statisticamente significative tra l’applicazione di interventi ABA  e una prognosi migliore, in termini di apprendimento di abilità funzionali che possono migliorare la qualità della vita e l’indipendenza delle persone con autismo (Anagnostou, Zwaigenbaum, Szatmari, 2014; Maurice, Green, & Fox, 2001; Fein et al., 2013; Orinstein et al. 2014).

Per maggiori informazioni sull’ABA, i presupposti scientifici i suoi sviluppi e le sue applicazioni, si veda il sito www.abautismo.it